Musica

Cantautori:



ProgressiveRock



Speciali



Nuovi (E)Venti:

I Sinheresy

In groppa al dromedario verso l'oasi di OZCINE

Flash:

Avion Travel - Abbasso la tradizione! Viva la tradizione

Bruce Springsteen - He’s the boss, from always

Approfondimenti:

Monsieur le Swing: note sul jazz e l'Europa

La trasversalità di Fabrizio De Andrè

Syd Barrett: addio Crazy Diamond

Moody Blues - Concerto Amsterdam (ottobre '08)

Moody Blues - Concerto Amsterdam (ottobre '08)

Jethro Tull’s Ian Anderson - Thick as a brick 1&2
in concerto a Trieste

I Kiss in concerto a Villa Manin - 17 giugno 2013

The Who a Londra, O2 Arena - 15 giugno 2013

Rolling Stones in Hyde Park - 6 luglio 2013

:: Roger Water: The Wall concerto 2013

DARK SIDE OF THE MOON

PINK FLOYD

Pink Floyd - copertina di Dark Side of the Moon

Il 24 marzo 1973 usciva quello che, a trent'anni di distanza, è considerato uno dei 5 album più importanti nella storia del rock: Dark Side Of The Moon. 30 milioni di copie vendute fino al 1998, in classifica negli Stati Uniti ininterrottamente per 700 settimane (ehi, senza che facciate calcoli... sono 13 anni) finchè la rivista Billboard disse "BASTA!!" è dichiarò che 10 anni erano il tempo massimo di permanenza in classifica (se così non fosse stato deciso, sarebbero ancora lì?). Attualmente se ne vendono circa 1.000.000 di copie all'anno.
Sarà un caso?
Secondo i critici difficilmente inquadrabili (ma i più concordano sul progressive rock), caratteristica dei Pink Floyd .................. (continua)

KING CRIMSON

King Crimson - copertina di In the Court of the Crimson King

"Scopo fondamentale dei King Crimson è organizzare l'anarchia, utilizzare il potere latente del caos e permettere a svariate influenze d'interagire e trovare il proprio equilibrio.........." (Robert Fripp) I King Crimson nascono ufficialmente nel 1969 con Robert Fripp alla chitarra, Greg Lake al basso, Ian McDonald alle tastiere, sax e flauto, Mike Giles alle percussioni e Pete Sinfield come paroliere e nello stesso anno, al memorabile concerto in memoria di Brian Jones (si parla di un pubblico formato da 650.000 persone) tenuto in Hyde Park, raggiungono la fama......... (continua)

DOPPIO APPUNTAMENTO al Teatro MIELA (Trieste) il 22 maggio 2015!!

** Tappa del Tour di Edda "Stavolta dove mi ammazzerai?" e
** presentazione del libro Elisa Russo “Uomini - i Ritmo Tribale, Edda e la scena musicale milanese”

Locandina

l 22 Maggio il tour “Stavolta Dove Mi Ammazzerai?” (incentrato sull’album “Stavolta Come Mi Ammazzerai?”, Niegazowana 2014) riporta a Trieste il cantautore e chitarrista Edda, assieme ai suoi Furore Uterino (Fabio Capalbo alla batteria, Luca Bossi al basso e tastiere ed il fonico Davide Tessari).

Da solista, Edda ha suonato a Trieste nel 2010 e nel 2012, ma l’ultima volta che calcò il palco del Teatro Miela fu il 17 novembre 1991 (per la cronaca, la sera dopo dei Nirvana al Teatro Verdi di Muggia), in uno storico concerto con la sua band, i milanesi Ritmo Tribale.

Quella di Trieste sarà l’unica tappa del tour in Friuli Venezia Giulia.

la cantautrice Chiara Vidonis

In apertura di serata (21.15), il set acustico della cantautrice triestina (trapiantata a Roma) Chiara Vidonis.

Si autodefinisce: «essere umano piuttosto introverso che ama accompagnarsi con la chitarra mentre canta le sue stesse canzoni».

Sta ultimando il suo primo disco di cui sono già disponibili i videoclip dei singoli “Quando Odiavo Roma” e “Immaginario”.Chitarra, voce e loop station, dal vivo Chiara propone i suoi inediti e qualche cover tra cui anche “Io e Te” di Edda.

Ha partecipato con successo a diversi concorsi: Emergenza Rock, Premio Bianca D’Aponte (Premio come miglior interpretazione 2011), l’Artista che non c’era (tra gli 8 finalisti nel 2014) ed il Premio Pigro nel 2014 che vince con il brano inedito “Comprendi l’odio”. ...............(continua a leggere direttamente dalla Locandina)

Letteratura

Gli Autori

Contaminazioni

Il SITO

On line dal 29 settembre 2003, cresciuto nel corso degli anni ed ora "vola" ormai da solo.

Aperto a collaborazioni esterne (rarissime purtroppo), è stato voluto, costruito e scritto da me e da Starless, che ha contribuito per alcune recensioni musicali ed è l'autore della Storia del Progressive.

email

USABILITA' del SITO

Planando è realizzato secondo i canoni dell'accessibilità e le normative del W3C. in quanto credo che le informazioni contenute nella rete debbano essere usabili e leggibili da tutti.

Il linguaggio HTML.04 usato è scritto "a mano", senza l'ausilio di software. Sia il linguaggio HTML che i CSS hanno, ovviamente, passato il vaglio del W3C.

COPYRIGHT e NOTE LEGALI

Le finalità del sito sono puramente divulgative, improntate al libero scambio di idee sul web senza, per questo, contravvenire alle norme sul copyright. A tale scopo riporto il testo dell'art. 70, legge 633 dd 22 aprile 1941 (e successive modificazioni) "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio", testo consolidato in vigore alla data del 29 aprile 2003: "1. Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."

Il sito contiene cover di album e foto di gruppi o di artisti, nonchè stralci brevissimi di testi: tutto ciò è stato reperito in rete, apparentemente apparentemente di pubblico dominio, liberamenti scaricabili ed utilizzabili nelle pagine WEB personali come le mie. Qualora qualcuno scoprisse la messa on line (a mia insaputa) di materiale coperto dal diritto di autore me lo segnali e provvederò immediatamente a rimuoverlo.

Se volete riportare testi o stralci di testo nel vostro sito, per favore contattatemi: sono disponibile al libero scambio di risorse, ma solo con siti che non ospitino materiale pornografico o comunque rivolto ad un pubblico esclusivamente adulto, materiale o frasi in qualche modo riconducibili al razzismo, nè contenga frasi o materiale istigante alla violenza contro qualsiasi essere vivente.

© Copyrights Rosalba Crosilla 2003 - all rights reserved