L'epopea di Amergin - il bardo gaelico che conquisto' l'Irlanda

(di Morgan Llywelyn)

Nelle note in fondo al libro l'autrice Morgan Llywelyn riporta l'opinione di Robert Graves, uno dei maggiori storici dell'antichita', che in un suo libro scrive :

''L'educazione poetica inglese non dovrebbe cominciare con I Racconti di Canterbury o con l'Odissea, ma con il Canto di Amergin'' Questa e' la storia, ambientata nel IV sec.a.C., dell'incredibile avventura di un pugno di uomini e donne che lasciano la Galizia (Spagna) in cerca della mitica Ierne (Irlanda).

La loro terra non riusciva piu' a sostentare tutti e c'era da scegliere tra il morir di fame rimanendo o oltrepassare la ''nona onda'' (dopo la quale i gaelici, guerrieri ed allevatori ma non marinai, pensavano ci fosse il nulla) per ... morire o sopravvivere in una terra ricca di pascoli e deserta.

Arriveranno a Ierne e, da conquistatori quali erano, la reclameranno, ma dovranno scontrarsi con i saggi Tuatha-De-Danaan, il popolo magico dell'Irlanda, che continuera' ad essere il vero vincitore.

Solo Amergin, bardo e poeta, capira' la grandezza di questo popolo. Solo lui che in realta' era stato da questo popolo chiamato, oltre la nona onda, a quella terra di sogno.

Del libro non voglio dirvi di piu', ma voglio riportarvi alcuni passi, che forse serviranno ad inquadrare meglio chi erano gli antichi Galiziani:

''Come tutte le donne della razza celtica, Scotta, da bambina, si era addestrata come un guerriero ... aveva dimostrato di essere la migliore in assoluto, rapida come il fulmine nello scagliare la lancia e inamovibile come una roccia ... Lei aveva provveduto ad addestrare i figli ... Costringendoli a dure esercitazioni.''



''Il Tiriano chiese ad Amergin:

"Come viene imposta la legge fra il tuo popolo?"

"Siamo noi stessi a osservarla per evitare il disonore, in quanto l'onore di un uomo e' il suo bene piu' prezioso...''



''La poesia doveva essere il primo suono udito da orecchi appena nati: cosi' diceva la Legge... Amergin .. osservo' il volto del neonato: in quel piccolo viso rugoso e sdentato il bardo intravvide sia il passato che il futuro, l'antica saggezza di cui lo spirito era stato permeato alla fine della sua vita precedente...''

Morgan Llywelyn

Morgan Llywelyn, newyorkese di nascita ma di sangue misto gallese e irlandese, la piu' importante scrittrice nel filone della narrativa storica celtica, e' famosa per la sua conoscenza della storia e del folklore irlandese.

Diventa scrittrice per caso. Facendo delle ricerche sulla storia della sua famiglia di ceppo gallese, si ritrova al sesto secolo e dalla vita di quegli antenati salta fuori il primo romanzo:

1978 - ''Il vento di Hastings''

narra della battaglia di Hastings (1066) e di Edith, moglie di Re Aroldo d'Inghilterra. Controlla un po' il ramo irlandese e da quelle ricerche nasce il secondo romanzo1980 - ''Il Leone d'Irlanda'', la leggenda di Brian Boru (seconda meta' del 900 d.C.), l'uomo che ridiede unita' all'Irlanda dopo la cacciata dei Romani.

Successivamente:

1984 - :: ''L'epopea di Amergin, il bardo gaelico che conquisto' l'Irlanda''

Siamo nell'eta' del ferro ed i Gaeliziani, devono lasciare la penisola iberica per cercare nuove terre: sono troppo numerosi ormai e la loro terra non riesce piu' a sostentarli. Viaggio folle, incredibile per l'epoca: provate ad immaginarlo. Alla fine sbarcano a Ierne, l'attuale Irlanda. Nel libro rivivono i Tu'atha De Danaan, l'antico popolo, e chi vuol credere come me alla loro magia unita al canto di un'arpa bardica ..voli.

1984 - ''Grania, la regina dei mari d'Irlanda''

Muore il marito, unica sua ragione per rimanere in America, e Morgan torna a casa in Irlanda.

1986 - ''I Guerrieri del Ramo Rosso'''

interpretazione personale della leggenda di Cuchulain. Non e' un romanzo puramente storico, ha piu' lo scopo di esaminare uno dei miti irlandesi piu' potenti e culturalmente piu' importanti.

1989 - ''Il potere dei Druidi''

romanzo di storia documentata che descrive la battaglia di Cesare per il controllo della Gallia, ovviamente vista dai Celti. Ha utilizzato fonti oculari greche di 2000 anni fa per scoprire tutto quello che poteva sulle vere credenze e rituali druidici.

1994 - ''La Saga di Finn MacCool''

magistralmente presentato il mito dell'eroe irlandese.

1995 - ''Leone d'Irlanda'' - ''L'orgoglio dei Leoni''

1998 - ''1916''

non ho fatto confusione. Il titolo e' proprio questo e racconta la Rivolta di Pasqua, la guerra che rese l'Irlanda indipendente dall'Inghilterra.

Si dice che Morgan Llywelyn sia una camminatrice instancabile e che abbia percorso centinaia di chilometri girando a piedi l'Irlanda, sia per varie raccolte di fondi a scopo benefico, sia per visitare i luoghi dove si svolsero effettivamente i fatti da lei narrati.

Cosi' l'Irish American Post presenta i libri della Llywelyn:

'' Se desiderate rifuggire per un istante dalla vita del XXI sec., avete trovato cio' che cercate. I racconti storici di M.L. fanno al caso vostro. Lei intreccia con maestria una complessa, emozionante serie di temi. Affronta con acume il dualismo tra la verita' e la finzione storica''.

Il Principe di Thomond - 18° Barone Inchiquin - L.O'Brien - County Clare, Irlanda (20 sedie per il signore!), un po' parte in causa, dice di lei:

''L'abilita' quasi soprannaturale di Morgan Llywelyn di trascinare i lettori indietro attraverso i secoli deriva da una comprensione profonda e quasi intuitiva di altre ere: come scrittrice, lei é alla costante ricerca della qualita' e della realta' umana alle spalle della storia e del folclore, con il risultato che anche le poche figure immaginarie da lei introdotte nelle sue opere risultano del tutto vere e aderenti alla loro epoca. Queste figure giocano un intenso ruolo di sostegno a vantaggio di numerosi personaggi storici, gettando luce sul tipo di societa' in cui essi vivevano. Morgan Llywelyn possiede la rara abilita' di descrivere cio' che accade dopo un evento sconvolgente, di scoprire in che modo la gente riprende a vivere, quali adattamenti e quali scelte deve compiere. Dal punto di vista dei fatti, le storie raccontate da Morgan Llywelyn sono accurate, e come discendente diretto di Brian Boru e Capo della Casata, ritengo che noi O'Brien si sia stati davvero fortunati ad avere in Morgan Llywelyn un moderno bardo che raccontasse con tanta eloquenza e passione la storia della nostra razza.''

Rosalba Crosilla

Il SITO

On line dal 29 settembre 2003, cresciuto nel corso degli anni ed ora "vola" ormai da solo.

Aperto a collaborazioni esterne (rarissime purtroppo), è stato voluto, costruito e scritto da me e da Starless, che ha contribuito per alcune recensioni musicali ed è l'autore della Storia del Progressive.

email

USABILITA' del SITO

Planando è realizzato secondo i canoni dell'accessibilità e le normative del W3C. in quanto credo che le informazioni contenute nella rete debbano essere usabili e leggibili da tutti.

Il linguaggio HTML.04 usato è scritto "a mano", senza l'ausilio di software. Sia il linguaggio HTML che i CSS hanno, ovviamente, passato il vaglio del W3C.

COPYRIGHT e NOTE LEGALI

Le finalità del sito sono puramente divulgative, improntate al libero scambio di idee sul web senza, per questo, contravvenire alle norme sul copyright. A tale scopo riporto il testo dell'art. 70, legge 633 dd 22 aprile 1941 (e successive modificazioni) "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio", testo consolidato in vigore alla data del 29 aprile 2003: "1. Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."

Il sito contiene cover di album e foto di gruppi o di artisti, nonchè stralci brevissimi di testi: tutto ciò è stato reperito in rete, apparentemente apparentemente di pubblico dominio, liberamenti scaricabili ed utilizzabili nelle pagine WEB personali come le mie. Qualora qualcuno scoprisse la messa on line (a mia insaputa) di materiale coperto dal diritto di autore me lo segnali e provvederò immediatamente a rimuoverlo.

Se volete riportare testi o stralci di testo nel vostro sito, per favore contattatemi: sono disponibile al libero scambio di risorse, ma solo con siti che non ospitino materiale pornografico o comunque rivolto ad un pubblico esclusivamente adulto, materiale o frasi in qualche modo riconducibili al razzismo, nè contenga frasi o materiale istigante alla violenza contro qualsiasi essere vivente.

© Copyrights Rosalba Crosilla 2003 - all rights reserved