Altre pagine per Marquez

L'amore ai tempi del colera

(di Gabriel Garcia Gabo Marquez)

Per Marquez e' il primo paragrafo di un romanzo a raccontare tutto: la struttura, il tono, lo stile, il ritmo, persino il carattere di qualche personaggio. Poi va tutto avanti da solo...

Fatto il primo paragrafo la mano scorre e la mente vola, solitaria, in un mondo che ha avuto il suo big-bang nel primo, fatidico paragrafo..

Anche ne "L'amore ai tempi del colera" la struttura e' questa ... e, pergiove!, Marquez non sbaglia!

"...Era inevitabile: l'odore delle mandorle amare gli ricordava sempre destino degli amori contrastati. Il dottor Juvenal Urbino lo senti' appena entrato nella casa ancora in penombra, dove era accorso d'urgenza per occuparsi di un caso che per lui aveva cessato di essere urgente da molti anni.
Il rifugiato antillano Jeremiah de Saint-Amour, invalido di guerra, fotografo di bambini e suo avversario di scacchi piu' pietoso, si era messo in salvo dai tormenti della memoria con un suffumigio di cianuro di oro..."

In effetti c'e' tutto: il ritmo, lento e denso, l'amore, la morte, il destino vissuti come fossero conseguenti l'uno all'altro. Vissuti con dolore, ma con dolore soffuso. E la salvezza, l'uscita da un mondo che, non che fosse inaccettabile (parola troppo grossa, troppo dinamica per Marquez), diciamo un mondo che non andava piu' bene. Nasconde anche l'inganno il primo paragrafo: il protagonista principale non c'e'.

Siamo nel periodo a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento, in una cittadina del Caribe sorta sulle sponde del Rio de la Magdalena e, come trasportati dalla corrente del fiume, ci passano davanti amori folli, adolescenziali, selvaggi o consacrati, gridati, pianti ed implorati in lettere mai spedite o mai lette, perche'

"il cuore ha piu' stanze di un casino".

Ma il fiume e' anche costante ed inarrestabile come l'amore di Fiorentino Ariza per Fermina Daza. Un amore non corrisposto che portera' il protagonista a sfogarlo nella corrispondenza commerciale, che

"... usciva rimata, e avevano un afflato lirico che le toglieva autorita' ..."

un amore che lo portera' a cercar conforto nello scrivere su commissione lettere infuocate o grondanti lacrime, ad affogarsi tra le braccia di altre donne senza riuscir mai a sfuggire alla sua solitudine.

Il fiume sara' alla fine la salvezza, la via d'uscita, la liberta' folle di decidere il proprio destino.

"Il capitano guardo' Fermina Daza e vide sulle sue ciglia i primi fulgori di una brina invernale.
Poi guardo' Fiorentino Ariza, la sua padronanza incivile, il suo amore impavido, e lo turbo' il sospetto tardivo che e' la vita, piu' che la morte, a non avere limiti.
'Fino a quando crede che possiamo continuare con questo andirivieni del cazzo?'
gli domando'. Florentino Ariza aveva la risposta pronta da cinquantatré anni sette mesi e undici giorni, notti comprese.
'Per tutta la vita' disse.

E' un gran libro passionale ed appassionato, che ti fa tenere il fiato dalla prima all'ultima riga, un'alchimia perfetta di magia, sudore, tropici, dolore e soprattutto speranza e vita contro le quali nulla possono malattia o vecchiaia.

Rosalba Crosilla

Il SITO

On line dal 29 settembre 2003, cresciuto nel corso degli anni ed ora "vola" ormai da solo.

Aperto a collaborazioni esterne (rarissime purtroppo), è stato voluto, costruito e scritto da me e da Starless, che ha contribuito per alcune recensioni musicali ed è l'autore della Storia del Progressive.

email

USABILITA' del SITO

Planando è realizzato secondo i canoni dell'accessibilità e le normative del W3C. in quanto credo che le informazioni contenute nella rete debbano essere usabili e leggibili da tutti.

Il linguaggio HTML.04 usato è scritto "a mano", senza l'ausilio di software. Sia il linguaggio HTML che i CSS hanno, ovviamente, passato il vaglio del W3C.

COPYRIGHT e NOTE LEGALI

Le finalità del sito sono puramente divulgative, improntate al libero scambio di idee sul web senza, per questo, contravvenire alle norme sul copyright. A tale scopo riporto il testo dell'art. 70, legge 633 dd 22 aprile 1941 (e successive modificazioni) "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio", testo consolidato in vigore alla data del 29 aprile 2003: "1. Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."

Il sito contiene cover di album e foto di gruppi o di artisti, nonchè stralci brevissimi di testi: tutto ciò è stato reperito in rete, apparentemente apparentemente di pubblico dominio, liberamenti scaricabili ed utilizzabili nelle pagine WEB personali come le mie. Qualora qualcuno scoprisse la messa on line (a mia insaputa) di materiale coperto dal diritto di autore me lo segnali e provvederò immediatamente a rimuoverlo.

Se volete riportare testi o stralci di testo nel vostro sito, per favore contattatemi: sono disponibile al libero scambio di risorse, ma solo con siti che non ospitino materiale pornografico o comunque rivolto ad un pubblico esclusivamente adulto, materiale o frasi in qualche modo riconducibili al razzismo, nè contenga frasi o materiale istigante alla violenza contro qualsiasi essere vivente.

© Copyrights Rosalba Crosilla 2003 - all rights reserved