Altre pagine per Fabrizio De Andrè

Anime salve: la track list

Anime salve: la copertina dell'album
  • Prinçesa – 4:52
  • Khorakhané (A forza di essere vento) – 5:32
  • Anime salve – 0:52
  • Dolcenera – 4:59
  • Le acciughe fanno il pallone – 4:47
  • Disamistade – 5:13
  • Â cúmba – 4:03
  • Ho visto Nina volare – 3:58
  • Smisurata preghiera – 7:08

Fabrizio De Andrè e Ivano Fossati

Anime salve

la nostra recensione

"Scrivere comporta tempo, anche per le chiacchiere di un concerto. Ma è meglio non scrivere una frase intera piuttosto che togliere una sola parola che dia il senso ad una frase."

(Fabrizio De Andrè)

"Mentre si scrive si usa una poetica ma non si ha coscienza di compiere uno sforzo nel ricercare le parole. E' lavorando con qualcun altro, come mi è capitato con Fabrizio De Andrè, che ti rendi conto di quello che fai, perchè ci si guarda reciprocamente, si confrontano le idee"

(Ivano Fossati)

Anime Salve è l'ultima opera in ordine di tempo di Fabrizio De Andrè che morirà l'11 gennaio 1999 lasciando incompiuto l'album che stava preparando assieme ad Oliviero Malaspina. Ma Anime Salve è anche la prova tangibile di come due grandi poeti della musica italiana possano unire le loro anime e, con grande umiltà, dar vita ad un'opera unica. L'altro poeta è Ivano Fossati.

L'album esce nel 1996 sicuramente dopo un lungo lavoro: Fabrizio era noto per puntigliosità con la quale scavava in sé stesso per trovare quella e solo quella parola, puntigliosità che non risparmiava sicuramente a coloro che con lui lavoravano; Ivano, d'altra parte, è un dedalo di emozioni che si riflettono sia nei testi che nella musica, uomo dalla mente acuta e profonda. Entrambi "spiriti liberi"; entrambi perennemente "in direzione ostinata e contraria" (rubando direttamente da "Smisurata preghiera"); entrambi affetti da quella particolare "solitudine" di chi riesce a vedere oltre l'orizzonte sul quale si ferma lo sguardo dei più; entrambi del tutto sprovvisti di quei piedistalli sui quali si arrampicano troppo frequentemente i così detti "grandi".

L'impasto è affascinante già dal punto di vista dei termini usati e dal modo di affrontare temi inconsueti. Fossati che salta fuori dal concetto del tempo che passa, dallo sguardo rivolto verso il futuro senza mai perdere contatto con le radici, dalle emozioni che quasi subliminalmente passano oltre o dietro le parole, dall'idea poetica eppure tanto umana dell'amore. Faber, con quella sua capacità di marchiarci a fuoco l'anima, di mostrare senza mezzi termini, col suo "presente" che si ripropone oltre il tempo, con l'amore graffia i seni (per parafrasare "Verranno a chiederti del nostro amore").

La scrittura a quattro mani dei due autori, però, non è agli inizi. Di 4 anni prima è "Le Nuvole" (anche con Mauro Pagani e Massimo Bubola) e, ancora precedente, del 1988, l'interpretazione a 3 voci (la terza è quella di Francesco De Gregori) di "Questi posti davanti al mare" nell'album "La pianta del tè" di Ivano Fossati per non parlare di "Volume 8" del 1973 che Faber aveva scritto in gran parte con Francesco De Gregori.

Insomma, le premesse per lasciare una grande testimonianza dei nostri tempi (e per aprire gli occhi di coloro che vorranno....) c'erano tutte ed il concept che ne esce le conferma in pieno. Concept, dicevamo, a pieno titolo che sottolinea duramente il "maledetto muro" (rubando il termine alla fossatiana "Musica che gira intorno") che ancora divide "noi", i "normali", la "maggioranza", da "loro", i "diversi", l'eterna "minoranza". E' un violento schiaffo (come sempre con Faber!) quello che ci arriva, uno specchio che, all'improvviso, ci viene sbattuto davanti e sfuggire all'immagine poco piacevole che ci rimanda DEVE essere impossibile.




Continua con la recensione per ogni singolo brano

:: Prinçesa

:: Khorakhané

:: Anime salve

:: Dolcenera

:: Le acciughe fanno il pallone

:: Disamistade

:: Â cúmba

:: Ho visto Nina volare

:: Smisurata preghiera

Le nostre recensioni degli album

:: Tutti morimmo a stento

:: La buona novella

:: Creuza de Ma

:: Anime Salve

Le nostre recensioni dei brani

:: La cattiva strada

Il SITO

On line dal 29 settembre 2003, cresciuto nel corso degli anni ed ora "vola" ormai da solo.

Aperto a collaborazioni esterne (rarissime purtroppo), è stato voluto, costruito e scritto da me e da Starless, che ha contribuito per alcune recensioni musicali ed è l'autore della Storia del Progressive.

email

USABILITA' del SITO

Planando è realizzato secondo i canoni dell'accessibilità e le normative del W3C. in quanto credo che le informazioni contenute nella rete debbano essere usabili e leggibili da tutti.

Il linguaggio HTML.04 usato è scritto "a mano", senza l'ausilio di software. Sia il linguaggio HTML che i CSS hanno, ovviamente, passato il vaglio del W3C.

COPYRIGHT e NOTE LEGALI

Le finalità del sito sono puramente divulgative, improntate al libero scambio di idee sul web senza, per questo, contravvenire alle norme sul copyright. A tale scopo riporto il testo dell'art. 70, legge 633 dd 22 aprile 1941 (e successive modificazioni) "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio", testo consolidato in vigore alla data del 29 aprile 2003: "1. Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."

Il sito contiene cover di album e foto di gruppi o di artisti, nonchè stralci brevissimi di testi: tutto ciò è stato reperito in rete, apparentemente apparentemente di pubblico dominio, liberamenti scaricabili ed utilizzabili nelle pagine WEB personali come le mie. Qualora qualcuno scoprisse la messa on line (a mia insaputa) di materiale coperto dal diritto di autore me lo segnali e provvederò immediatamente a rimuoverlo.

Se volete riportare testi o stralci di testo nel vostro sito, per favore contattatemi: sono disponibile al libero scambio di risorse, ma solo con siti che non ospitino materiale pornografico o comunque rivolto ad un pubblico esclusivamente adulto, materiale o frasi in qualche modo riconducibili al razzismo, nè contenga frasi o materiale istigante alla violenza contro qualsiasi essere vivente.

© Copyrights Rosalba Crosilla 2003 - all rights reserved