Altre pagine per Fabrizio De Andrè

Le foto:

Fabrizio De Andrè - 1965
Fabrizio De Andrè - 1956
Fabrizio De Andrè e Fernanda Pivano
Fabrizio De Andrè e Fernanda Pivano
Fabrizio De Andrè in concerto
Fabrizio De Andrè in concerto
Fabrizio De Andrè in concerto
Fabrizio De Andrè in concerto

Fabrizio De Andrè

la nostra coscienza

.......Adesso è più normale
adesso è meglio,
adesso è giusto, giusto, è giusto
che io vada......
(La Cattiva Strada - F. De Andrè)

Fabrizio De Andrè nasce il 18 febbraio 1940 a Genova nel quartiere Pegli. Il padre, professore e direttore di istituti privati, antifascista, nella primavera del '41, con l'aggravarsi della situazione bellica,trasferisce la famiglia nella campagna astigiana.

E' qui che Faber conosce la realtà contadina, molto distante dalla vita alto borghese alla quale era abituato..

Rientrano a Genova nel 1945 e la sua passione per la musica si è già ben manifestata, finchè dopo 3 anni inizia lo studio del violino. In compenso l'approccio con il mondo della scuola è pessimo: il suo carattere ribelle e fuori dagli schemi viene fuori appieno. Dalla scuola privata elementare (retta dalle suore Marcelline da lui ribattezzate "porcelline"), passa a quella statale dove le cose non vanno certamente meglio e quindi viene affidato alle amorevoli cure dei gesuiti dell'Arecco, famosi per la loro severità..

Nel 1954 comincia lo studio della chitarra: musica, musica, musica ........

Come stili passa dal country al jazz, dalle canzoni francesi (con l'amore per Brassens che lo accompagnerà per tutta la vita) a quelle trobadoriche medievali.

La carriera scolastica continua in linea con il suo inizio: giurisprudenza abbandonata a 6 esami dalla laurea, come continua lineare il suo percorso musicale con il primo disco "Nuvole Barocche" del 1958..

I suoi amici? Gino Paoli, Paolo Villaggio, Luigi Tenco ("Preghiera di Gennaio" è nata dal dolore per il suo suicidio)..

Incontra musicalmente Dylan e tradurrà e canterà alcuni suoi pezzi, "Desolation Row" (Via della Povertà), "Romance in Durango" (Avventura a Durango) e "John Birch Society" (La Società di John Birch). Stessa cosa succederà con Leonard Cohen: "Susanne", "Seems so Long Ago", "Nancy", "Jeanne of Arc" (Giovanna d'Arco). Il discorso Brassens è diverso, l'amore è più profondo e le canzoni tradotte e cantate da Faber sono davvero numerose: "Le gorille" (Il gorilla), "L'Assassinat" (Delitto di paese), "Dans l'Eau de la Claire Fontane" (Nell'acqua chiara della fontana), "Marche Nuptiale" (Marcia nuziale), "Mourir pour des Idées" (Morir per delle idee), fino a trarre le basi per "Leggenda di Natale" da "Le Pèere Noel et la Petite Fille"..

Ma dalle sue opere salta fuori anche Baudelaire e Cecco Angiolieri per arrivare alla traduzione, assieme all'amica Fernanda Pivano, dell' "Antologia di Spoon River" di Edgar Lee Masters e la nascita dell'album "Non al denaro, non all'amore, nè al cielo".

In pratica ha stravolto il panorama musicale e, permettetemi, poetico di quegl'anni,  manifestando il suo amore per autori stranieri con estrema modestia ma continuando ad essere sempre se stesso, fuori dagli schemi, dalle mode o dalle direttive di partito: anarchico ed anarcoide............ De Andrè, insomma..

Negli ultimi anni inizia la collaborazione con Ivano Fossati che culmina nel 1996 con l'uscita di "Anime Salve", una collaborazione che ora sembra essersi trasformata in un'eredità spirituale..............

Faber muore l'11 gennaio 1999 ........................

Faber è stato e rimane un maestro di vita, una parte della mia coscienza, un coltello che continuava a rigirarsi nelle ferite dell'anima, un testimone scomodo del nostro tempo e della nostra stupidità.

Per me e per altri milioni di persone Faber continuerà a rimanerci dentro, come una ferita non rimarginata ma anche come una presenza costante ...... una specie di guida spirituale, insomma. Con la sua voce dolcissima eppure ironica, amara, con il suo scandire le parole ......

Rosalba Crosilla

Le nostre recensioni degli album

:: Tutti morimmo a stento

:: La buona novella

:: Creuza de Ma

:: Anime Salve

Le nostre recensioni dei brani

:: La cattiva strada

Le foto

Fabrizio De Andrè in concerto
Fabrizio De Andrè in concerto
Fabrizio De Andrè
Fabrizio De Andrè
Fabrizio De Andrè
Fabrizio De Andrè

Il SITO

On line dal 29 settembre 2003, cresciuto nel corso degli anni ed ora "vola" ormai da solo.

Aperto a collaborazioni esterne (rarissime purtroppo), è stato voluto, costruito e scritto da me e da Starless, che ha contribuito per alcune recensioni musicali ed è l'autore della Storia del Progressive.

email

USABILITA' del SITO

Planando è realizzato secondo i canoni dell'accessibilità e le normative del W3C. in quanto credo che le informazioni contenute nella rete debbano essere usabili e leggibili da tutti.

Il linguaggio HTML.04 usato è scritto "a mano", senza l'ausilio di software. Sia il linguaggio HTML che i CSS hanno, ovviamente, passato il vaglio del W3C.

COPYRIGHT e NOTE LEGALI

Le finalità del sito sono puramente divulgative, improntate al libero scambio di idee sul web senza, per questo, contravvenire alle norme sul copyright. A tale scopo riporto il testo dell'art. 70, legge 633 dd 22 aprile 1941 (e successive modificazioni) "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio", testo consolidato in vigore alla data del 29 aprile 2003: "1. Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali."

Il sito contiene cover di album e foto di gruppi o di artisti, nonchè stralci brevissimi di testi: tutto ciò è stato reperito in rete, apparentemente apparentemente di pubblico dominio, liberamenti scaricabili ed utilizzabili nelle pagine WEB personali come le mie. Qualora qualcuno scoprisse la messa on line (a mia insaputa) di materiale coperto dal diritto di autore me lo segnali e provvederò immediatamente a rimuoverlo.

Se volete riportare testi o stralci di testo nel vostro sito, per favore contattatemi: sono disponibile al libero scambio di risorse, ma solo con siti che non ospitino materiale pornografico o comunque rivolto ad un pubblico esclusivamente adulto, materiale o frasi in qualche modo riconducibili al razzismo, nè contenga frasi o materiale istigante alla violenza contro qualsiasi essere vivente.

© Copyrights Rosalba Crosilla 2003 - all rights reserved